Assicurazione sanitaria: come funziona e quali sono le migliori polizze da sottoscrivere per un viaggio all’estero

assicurazione viaggi esteri

L’assicurazione sanitaria è una protezione indispensabile per tutelare la propria salute in caso di viaggi all’estero. In alcuni casi sottoscrivere una polizza sanitaria di viaggio è fortemente consigliato per coprire eventuali spese mediche impreviste in quei paesi dove l’assistenza medica non è ne gratuita ne garantita a tutti.

La sanità in Europa e nel resto del mondo

Oltre a coprire i costi per prestazioni sanitarie in caso di incidenti o malattie improvvise, l’assicurazione sanitaria sui vostri soggiorni all’estero tutela anche sui più svariati imprevisti che possono accadere durante gli spostamenti.

Se ci si reca in uno degli stati facenti parte dell’Unione Europea e dovessimo avere bisogno di un medico per un disturbo improvviso, sarà sufficiente esibire la tessere sanitaria per ricevere tutte le prestazioni mediche necessarie, esattamente come nel nostro paese.

Se ci spostiamo al di fuori dell’Europa le cose cambiano, in paesi come: Stati Uniti, India, Africa e Cina, il sistema medico nazionale non prevede assistenza medica gratuita e coloro che ne hanno bisogno devono versare somme ingenti per ricevere cure mediche adeguate.

Come tutelare la propria salute in un paese straniero

La soluzione più semplice per tutelare la propria salute fuori dall’Italia arriva dalle assicurazioni private: le polizze più estese prevedono assistenza medica, trasporto ospedaliero, medicine, interventi chirurgici, spese ospedaliere generali, prolungamento del soggiorno quando serve e l’eventuale rimpatrio sanitario dell’assicurato. In alcuni casi viene anche previsto il trasporto di un familiare o di un accompagnatore.

Molta attenzione si deve prestare ai servizi previsti dalla polizza che andremo a stipulare: massimali garantiti, franchigie ed eventuali infortuni non coperti dall’assicurazione (come ad esempio un incidente causato dalla guida in stato di ebbrezza) ecc. Accertarsi anche se nella polizza assicurativa è previsto il pagamento diretto oppure il rimborso (in quel caso dovremo anticipare noi i pagamenti). Una opportuna valutazione va fatta anche sulla clausola prevista per il rimpatrio: in essa viene stabilito se sarà il paziente a decidere quando rientrare in Italia o se a decidere sarà il medico

Le migliori assicurazioni sanitarie per un viaggio all’estero

Per viaggiare sicuri con un’assicurazione sanitaria occorre scegliere la compagnia più adeguata a proteggerci nel malaugurato caso di un infortunio o una malattia.

Tra le tante compagnie segnaliamo, Mondial Assistance: questa compagnia garantisce non solo una completa copertura, ma anche un rimborso di spese mediche senza massimale per i viaggi verso paesi come Stati Uniti e Canada.

Un altra compagnia da segnalare è sicuramente la ERGO assicurazioni: questa compagnia abbina la copertura di spese medico ospedaliere al rimborso per eventuali bagagli smarriti e assistenza per infortuni o rientri anticipati dal vostro viaggio.

Anche Allianz Global Assistance è una compagnia affidabile e ben recensita che offre una polizza a prova dei viaggi più avventurosi, essa copre spese mediche ed interventi chirurgici, oltre che un eventuale rientro per motivi sanitari nel nostro paese, arricchisce la sua offerta anche coprendo furti e smarrimenti di telefoni o bagagli, ed indennizza anche ritardi dei voli aerei o prolungamenti imprevisti del vostro soggiorno.